La grafica nelle copertine del Novecento

Esposizione di belle arti, Roma, 1920, particolare

Questa sezione raccoglie una selezione di riviste di inizio Novecento, divenute celebri per le copertine d'autore, eccezionale contributo alla storia della grafica moderna: Wendingen, rivista d'arte olandese (1918-1932), Emporium, rivista di arti e grafica italiana (1895-1964), La Rivista illustrata del popolo d'Italia (1923-1943), supplemento di arte e cultura de Il Popolo d'Italia.

L’immagine è sempre prevalente in Wendingen, sia per la quantità delle illustrazioni che per l’uso delle immagini a piena pagina. I numeri monografici sono frequenti – famosi quelli dedicati a Wright e alla fotografia aerea.

Emporium, ispirata a esperienze inglesi e tedesche con un programma di divulgazione della cultura, delle arti e della scienza, contribuì alla diffusione delle correnti artistiche europee in Italia.

La Rivista illustrata del popolo d'Italia tratta di arte del Novecento e di arte antica, di musica di teatro e di cinema oltre che di moda e di sport. Gli articoli su mostre italiane, su Biennali e Triennali oltre agli articoli dedicati a vari artisti (Umberto Boccioni, Carlo Carrà, Fortunato Depero, Antonio Sant’Elia) danno una visione d’insieme del panorama artistico italiano durante il Ventennio.

Altrettanto significativa dal punto di vista della grafica novecentesca è la collezione di cataloghi di mostre del Fondo Papini, di cui presentiamo una scelta.

Documenti