I timbri di possesso della Biblioteca

Attraverso l’analisi dei timbri di possesso dei libri e dei fascicoli di riviste registrati nel volume inventariale n.1, è possibile ricostruire la collezione che si era andata costituendo fin dalla Scuola di Architettura.

I frontespizi di tutti questi volumi, in particolare i fascicoli delle riviste storiche, riportano i vari timbri di possesso: pochi sono i volumi con il timbro “Accademia di Belle Arti – Scuola di Architettura” come ad esempio i volumi a tavole in folio de Le Cours d'Ornements di E. Lièvre e del Cours de dessin di C. Bargue e J. L. Gérôme, celebri corsi di disegno della fine del XIX secolo. Troviamo invece molto spesso il timbro della “R. Scuola Architettura Firenze” insieme a quello del ”R. Istituto Superiore di Architettura - Firenze", ma è solo successivamente al 1936, dopo la nascita della Facoltà, che è impresso per la prima volta il timbro “R. Università degli Studi di Firenze - Biblioteca di Architettura”.