Relazione del lavoro svolto circa la sistemazione della biblioteca della Facoltà di architettura nell'anno 1948-49

La relazione, datata 1 dicembre 1949 e inviata al delegato Roberto Papini e per conoscenza a Giuseppe Begliomini, Bibliotecario dell'Università, è stesa da un impiegato che aveva preso servizio in biblioteca il 22 febbraio 1949. Al momento del suo ingresso in biblioteca, l'organizzazione lasciava molto a desiderare perchè per molti anni la biblioteca era stata gestita da personale non adatto all’incarico.

Il bibliotecario rende conto del proprio operato:

  • ha riordinato tutti i volumi e le riviste secondo la segnatura e collocazione
  • ha liquidato le fatture arretrate dal 1943 e riallacciato i contatti con le maggiori librerie fiorentine
  •  ha fatto un controllo dei volumi in prestito e sollecitato le restituzioni
  •  ha aggiornato l’inventario e riordinato gli schedari per autore e materia
  • ha accresciuto il patrimonio delle riviste di 9 titoli italiani e 8 stranieri e ordinato le riviste arretrate mancanti.

A tal proposito nel Fondo Papini è presente un incartamento che riguarda gli ordini delle riviste e le risposte dei fornitori per reintegrare il patrimonio edito durante la guerra. Molte delle riviste mancanti erano state sospese: "Casabella" cessa la pubblicazione dal 1942 e l'"Architettura italiana" dal 1944. I fornitori sottolineano la difficoltà a trovare le riviste ordinate perché distrutte a causa delle incursioni aeree o esaurite.

Il nuovo bibliotecario istituisce, infine,  il quaderno con i desiderata degli utenti, probabilmente dopo la richiesta del Consiglio studentesco del 1948.